Investire in borsa e guadagnare costituisce il sogno di molti italiani, ma quali sono i passi essenziali per iniziare a fare trading? E soprattutto, esistono dei corsi universitari o dei master che preparano alla professione del Trader?

In questo articolo cercheremo di dare delle risposte a queste domande, spiegando come diventare broker trading e cosa studiare per diventare un trader professionista.

Che cos’è il Trading?

Il Trading è l’attività speculativa che consiste nell’acquisto e nella vendita di strumenti finanziari (azioni, obbligazioni, valute, cryptovalute etc.) allo scopo di generare profitti dalle variazioni del loro prezzo.

Il Trader è una persona che opera sul mercato finanziario, compra e vende strumenti finanziari per conto proprio o per conto di terzi, quindi investe il proprio denaro nel mondo delle azioni e, più genericamente, nel mondo delle banche.

Il Trading può essere inteso come una vera e propria attività imprenditoriale, infatti chi lo pratica deve possedere molte competenze: dalla conoscenza approfondita dei mercati finanziari alla capacità di gestire il rischio.

Cosa studiare se si vuole investire?

Ti starai quindi chiedendo “Cosa devo studiare per diventare trader?”

Non esiste un percorso di studi universitari specifico per diventare un Trader, anche se è consigliabile seguire un corso di laurea in Economia o in materie attinenti (come ad esempio Finanza).

In ogni caso, la cosa più importante è acquisire le giuste competenze tecniche e metodologiche.

Per diventare un buon Trader è necessario avere una solida base di conoscenze teoriche sui mercati e sugli strumenti finanziari, è inoltre importante saper utilizzare i principali strumenti informatici per poter seguire l’andamento dei mercati in tempo reale ed effettuare le proprie operazioni di Trading. Molto importante è anche lo studio della lingua inglese, lingua ormai internazionale e che serve sia per conoscere al meglio i termini utilizzati globalmente sia per avere a che fare con qualsiasi tipo di mercato, italiano o estero.

Infine, è fondamentale saper gestire il rischio: il Trader deve essere consapevole che nel trading non si può guadagnare sempre, ma bisogna essere preparati a gestire anche delle perdite.

Cercando Online tra i vari corsi per investire bene, segnaliamo la scuola di formazione finanziaria di Marco Ortelli e Giulia Fidilio investment academy.

Studiare trading: percorsi universitari

Come abbiamo già detto, non esiste un corso di laurea specifico per diventare Trader ma molti atenei offrono corsi di specializzazione in Finanza ed in altre materie affini al settore (come ad esempio Economia).

Inoltre, esistono diversi master di specializzazione in trading finanziario generalmente della durata di un anno e prevedono la frequenza a lezioni teoriche e pratiche. Se invece non si possiede una laurea in materie economiche ma ci si vuole avvicinare a questo mondo si può optare per una formazione trading forex di cui esistono vari livelli dal principiante al pro.

Quanto tempo ci vuole per diventare un trader professionista?

Pensare di diventare un trader professionista in poche settimane è impossibile. Ci vuole studio e pratica e soprattutto grinta e motivazione per aggiornarsi quotidianamente. In media possiamo affermare che ci vuole almeno un anno per imparare questo mestiere.

Quanto guadagna in media un investitore?

Un trader alle prime armi guadagna circa 19.000 € lordi all’anno. Chiaramente è un fattore altamente variabile poiché dipende dall’esperienza, dal capitale investito e dalle strategie attuate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.