Corsi per diventare piercer professionista

La professione del piercer è molto in voga negli ultimi anni, anche se si tratta di un’usanza che appartiene a molteplici culture di tutto il mondo, a volte con simbologie religiose e rituali. Il piercing è diventato nella nostra epoca e nella nostra società un simbolo, un modo di vedere il mondo, rappresentazione di una creatività e spesso anche moda.

Il piercer è il professionista che esegue una perforazione di una parte superficiale del corpo per introdurre un oggetto che può essere metallico o di altro materiale.

Se hai la passione per i piercing e ti chiedi come diventare piercer, allora non ti resta che leggere quanto abbiamo raccolto in questo articolo.

-Diventare piercer professionista

-Quanto guadagna un piercer

-Conclusioni

Diventare piercer professionista

Per diventare un piercer regolare bisogna aver ottenuto l’attestato di qualifica regionale, non basta essere appassionati e fare pratica, ma occorre essere in regola e possedere competenze anche sul fronte igiene e sicurezza per garantire massima qualità ai propri clienti e poter esercitare in regola.

Il corso per piercer deve essere un corso autorizzato dalla Regione in cui si studiano concetti di: anatomia, dermatologia, allergie, igiene e prevenzione delle malattie, disinfezione e sterilizzazione.

Conoscere le malattie a trasmissione parenteral-ematica è molto importante perché il piercing ti espone a rischi per la salute, tua e del tuo cliente soprattutto.

In seguito al corso per diventare piercer occorre fare apprendistato dentro ad uno studio per fare pratica affiancati da qualcuno già esperto che potrà fornire una formazione ancora più approfondita.

Quanto guadagna un piercer

Fare il piercer è un lavoro che si svolge normalmente in qualità di lavoratore autonomo, con la partita iva. Il guadagno di un piercer dipende dagli anni di esperienza, dalla capacità di promuovere il proprio lavoro e dal nome che si fa nel settore, ma anche dalla località in cui esercita. Un buon professionista è in grado di assicurarsi anche un guadagno lordo di 4000 euro, ma chi è alle prime armi è meglio non crearsi delle aspettative, perché diventare un nome importante richiede del tempo, continuo aggiornamento e molta capacità di promozione.

L’aggiornamento professionale, una volta ottenuto l’attestato che autorizza di fatto lo svolgimento della professione, può avvenire tramite un corso privato di piercing o vere e proprie scuole di piercing. I corsi di aggiornamento nei quali si insegnano diverse tecniche hanno un costo variabile che dipende dal prestigio e dall’ubicazione della scuola. Mentre il corso di piercing che abbia un’autorizzazione regionale e che può rilasciare degli attestati di qualifica professionale hanno un costo dai 500 euro a salire.

Conclusioni

Diventare piercer è possibile a qualunque età, a condizione che si frequenti un corso di formazione che abbia ottenuto l’autorizzazione della Regione e possa rilasciare l’attestato che permetta di esercitare la professione. Il mestiere del piercer è complesso, richiede competenze non solo pratiche, ma anche nozioni di tipo igienico-sanitario, perché si viene a contatto con il sangue del cliente e bisogna sapere gestire diverse situazioni di esposizione al rischio. Tuttavia è un lavoro molto creativo, che offre tantissime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.