Autore: https://it.freepik.com/autore/stefamerpik

Se sogni di diventare un professionista dell’alimentazione e del benessere fisico delle persone, quest’articolo su come diventare nutrizionista è adatto a te. Oggi vediamo insieme, infatti, chi è la figura del nutrizionista, cosa fa e quali sono gli iter formativi per arrivare a esercitare questo mestiere.

Innanzitutto chi è il nutrizionista sportivo?

Il nutrizionista sportivo si occupa dell’alimentazione di atleti che intendono migliorare le loro prestazioni e raggiungere il massimo della forma. Nello sportivo, sia amatoriale che professionista, la corretta alimentazione è fondamentale per raggiungere i risultati prefissati. Infatti, nonostante la costanza degli allenamenti, le cattive abitudini alimentari possono portare a una scarsa efficienza dell’organismo diminuendo notevolmente le performance sportive e, nei casi peggiori, sviluppare malattie.

Fra i suoi compiti principali il Nutrizionista:

• Valuta i bisogni nutritivi dell’individuo;
• Elabora e consiglia diete alimentari in relazione a condizioni fisiche e patologie accertate;
• Determina diete appropriate per mense aziendali, collettività,
gruppi sportivi, scuole, o diete coerenti con particolari condizioni patologiche in ospedali, nosocomi, cliniche;
• Visita i pazienti;
• Compie colloqui singoli o di gruppo;
• Legge le analisi biologiche di sangue, siero, urine;
• Effettua indagini nutrizionali e analizza le abitudini alimentari.


Percorso formativo


Cosa studiare per diventare uno specialista della nutrizione sportiva?
È possibile diventare nutrizionista senza laurea?

Queste sono le domande più comuni che si chiede chi vuole specializzarsi in questo campo. Precisiamo subito che no, non è possibile diventare nutrizionista dello sport senza una laurea.

Per accedere alla professione di nutrizionista è necessario conseguire la laurea magistrale in Biologia, preferibilmente scienze biologiche con indirizzo bio-sanitario, oppure conseguire la laurea triennale in Dietistica, Farmacia, Biologia o Agraria e poi completare il percorso iscrivendosi al corso di laurea in Scienze della Nutrizione umana.

Il percorso di studi fornisce conoscenze interdisciplinari sulle caratteristiche degli alimenti e il loro effetto sullo stato di salute, sia rispetto al contenuto dei nutrienti che alla sicurezza dal punto di vista igienico.
La specializzazione in Scienze dell’alimentazione, conseguita dopo la laurea in Biologia, è un titolo culturale che consente di svolgere la professione con più competenze. Ma per esercitare la professione di nutrizionista è obbligatoria la sola iscrizione all’Albo dei Biologi, nella sezione A, dopo avere superato l’Esame di Stato.

Nello specifico accede all’esame della sezione A chi ha conseguito la laurea magistrale in una delle seguenti classi:
▪ Classe LM 6 (6/S) – Biologia
▪ Classe LM 7 (7/S) – Biotecnologie agrarie
2
Montuori Giancosimo Graphic e Web Design
▪ Classe LM 8 (8/S) – Biotecnologie industriali
▪ Classe LM 9 (9/S) – Biotecnologie mediche, veterinarie, e farmaceutiche
▪ Classe LM 75 (82/S) – Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio
▪ Classe LM 61 (69/S) – Scienze della nutrizione umana

Quanto guadagna un nutrizionista sportivo?

Secondo i dati Inps, la retribuzione media in ingresso nel 2019 per questa categoria si aggira intorno ai €33.000 annui. Il numero dei pazienti può modificare sensibilmente il salario di chi intende diventare nutrizionista (ovviamente più è alto, più aumentano i guadagni), insieme alla natura del suo impiego: chi lavora in autonomia come libero professionista percepirà uno stipendio maggiore rispetto a chi opera con il Servizio Sanitario Nazionale o con aziende e società private, anche se mantenere i costi di uno studio privato comporta di conseguenza anche più spese.

Nutrizionista sportivo online?
Chi è un Health Influencer?

Un Health Influencer è una persona che deve essere formata dal punto di
vista clinico-sanitario per dare veridicità rispetto ciò che divulga.

I social ad oggi hanno una grande potenzialità quanto influenzano le opinioni, le scelte e le abitudini di molte persone, soprattutto quando si ha un grande
seguito. Bisogna quindi veicolare informazioni utili: in caso contrario possono risultare pericolose per la salute di tutti.

Che tu sia dunque un dietista, un nutrizionista o un medico di qualunque ambito, prima di essere un Health Influencer bisogna avere fatto degli studi inerenti per poter diffondere le proprie conoscenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.