Cosa ci vuole per fare l’insegnante di sostegno? Questa è una domanda che in molti si pongono. La figura dell’insegnante di sostegno ad oggi è molto ricercata in quanto questa tipologia di specializzazione è poco diffusa e spesso i posti vacanti vengono ricoperti da supplenti tramite la messa a disposizione che può essere inviata da chiunque anche senza avere gli specifici titoli richiesti. Infatti ad oggi è possibile diventare insegnante di sostegno senza laurea avendo un diploma tecnico che rientri tra quelli indicati dal ministero dell’istruzione e possedendo i 24 CFU.

Ma andiamo ad approfondire meglio il tutto e a vedere nello specifico come fare per iniziare questo percorso di insegnamento.

Requisiti per diventare insegnante di sostegno

Come prima cosa per diventare insegnante di sostegno è necessario appartenere ad una classe di concorso, ovvero ad una materia di insegnamento. Per accedere però alle classi di concorso è necessario avere questi titoli:

Oltre a questi requisiti si devono possedere anche i 24 CFU cioè i crediti determinati per le materie socio-psicopedagogiche. Come vedi

Chi può fare il corso di sostegno?

Tutti coloro che hanno i requisiti sopra citati possono fare il corso di sostegno. Nello specifico gli step per ricevere l’abilitazione al sostegno sono:

Nel frattempo non bisogna mai dimenticare di di inviare la messa a disposizione.

Come si fa a diventare insegnanti di sostegno senza abilitazione?

Per diventare insegnante di sostegno senza abilitazione è possibile inviare un istanza di messa a disposizione, meglio conosciuta come MAD. I posti dedicati al sostegno sono davvero molti, soprattutto al nord, tanto da essere affidati spesso in deroga a supplenti non specializzati in questa didattica. Il modulo MAD può essere compilato sul sito messaadisposizione.it in pochi minuti, e rappresenta una grossa opportunità dato le numerose richieste per il sostegno. Chiaramente chi possiede l’abilitazione ha dei punteggi più alti che andranno a favorire il posizionamento in graduatoria.

Diventare insegnante di sostegno con laurea triennale

Abbiamo visto che si può diventare insegnante di sostegno con diploma, e invece per chi ha una laurea triennale? La possibilità c’è sempre con l’invio della messa a disposizione. La MAD infatti è un pò come l’invio spontaneo di un curriculum, quindi non prevede limitazioni in particolare. È pur vero però che con la laurea triennale non si hanno classi di concorso ma si può indicare quella più vicina al proprio titolo di studio.

Come diventare insegnante di sostegno scuola primaria

Per diventare insegnante di sostegno nella scuola primaria occorre seguire un “corso di specializzazione didattico per l’inclusione scolastica” a cui possono prendere parte soltanto i laureati della magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria e che abbiano conseguito inoltre i  60 crediti formativi universitari dell’inclusione. Questo corso di specializzazione dura un anno e viene svolto presso le Università statali.

Insegnante di sostegno: stipendio

Qual’è lo stipendio di un insegnante di sostegno? Lo stipendio in media di un insegnante di sostegno è di 1400€ netti al mese, quindi di circa 20.000€ annuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.