Se sei creativo e portato per il disegno, quello del fumettista potrebbe diventare il tuo lavoro.

Non servono titoli di studio particolari, ma sicuramente un’attitudine naturale per il disegno e la capacità di interpretare il fumetto.

Cosa fa il fumettista?

La creazione del fumetto prevede dei passaggi precisi come la stesura di un film da parte di una squadra che si suddivide i compiti.

C’è un soggetto (la definizione della trama) appunto ideato dal creativo che spesso è lo stesso fumettista.

Nel caso, invece, che la sceneggiatura sia pensata da altri, il fumettista avrà il compito più difficile di interpretare il racconto e tradurlo in immagini.

Fumettista: come si diventa

Come detto all’inizio l’amore e la capacità di saper disegnare è una dote innata.
Dedicarsi perciò fin dalla tenera età al disegno, crea confidenza e migliora sicuramente la capacità manuale.

Il disegnatore, mano a mano che cresce, generalmente migliora le sue capacità anche semplicemente esplorando il mondo del fumetto come appassionato lettore.

Se l’intenzione è quella che diventi un lavoro, l’ideale è partecipare a corsi di specializzazione.

Dove è possibile formarsi?

Esistono corsi o laboratori gratuiti organizzati spesso in biblioteca, ma il consiglio migliore è quello di frequentare le accademie o scuole dedicate per essere davvero preparati e completi.

Di seguito ne segnaliamo alcune qui in Italia

Quanto posso guadagnare?

In realtà questa professione non assicura uno stipendio altissimo; quello annuo si aggira sui 15k euro e soltanto se lavori per case editrici affermate i prezzi per tavola hanno un riconoscimento alto.

Diverso il caso di fumettisti Marvel, vere e proprie superstar, che raggiungono cifre intorno al mezzo milione per tavola.

Se sei creativo ed è il tuo sogno, studia, applicati e proponiti come libero professionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.